Bienno La mostra Il percorso
Come raggiungere Dove dormire
Regolamento Iscrizioni Quote
Contatti-Recapiti Links
Edizione 2013 Edizione 2012 Edizione 2011 Edizione 2010 Edizione 2009 Archivio

Le MOSTRE MERCATO dell’arte e dell’artigianato

della ValleCamonica al nastro di partenza…

Venerdì 25 luglio 2014 le Amministrazioni di Capodiponte, Pisogne e Bienno hanno presentato le manifestazioni clou che si terranno sui loro territori nel prossimo mese di agosto, cercando di delinearne peculiarità ed attrattive.

Agosto è ormai alle porte così come le nuove edizioni delle Mostre Mercato  che ravviveranno i centri storici di Pescarzo di Capodiponte, Pisogne e Bienno. Tre paesi diversi per posizione geografica, sviluppo culturale ed economico, ma tutti con abitanti generosi, grandi lavoratori ed attaccati alla propria terra.
Nel corso della conferenza stampa tenutasi presso la Cittadella della cultura a Capodiponte, gli addetti hanno presentato le nuove edizioni, vetrine dell’arte e dell’artigianato di qualità.

- Sabato 2 agosto inizierà così la più giovane delle tre sorelle che quest’anno soffierà sulla sua XV candelina, la Mostra Mercato “IMMAGINARTI” di Pescarzo di Capodiponte, piccolo borgo pedemontano.

- Sabato 9 agosto invece prenderà il via la XVII edizione della Mostra Mercato di Pisogne, affascinante borgo lacustre situato sul Sebino.

- Infine, sabato 23 agosto, concluderà la triade Bienno, con “ARTI E MESTIERI”, manifestazione che da ben XXIV edizioni anima questo centro della media Valle, trasformandolo in un borgo effervescente e vitale in cui passato e tradizione si fondono armoniosamente con innovazione e creatività.
disegno mercato medievale
Grazie all’inesauribile curiosità del ricercatore Riccio Vangelisti ha rivisto infatti la luce un documento del 1356 che cita la presenza a Bienno di un mercato: il documenti più antichi a tal proposito!
Il successo di questa manifestazione pertanto ha origini antiche e alcune delle motivazioni principali sono l’intero territorio aprìco che dona solarità all’animo più restio, la sua posizione strategica con la ricchezza di materie prime e gli abitanti, dediti agli scambi commerciali ed al lavoro artigianale.
Ecco perché anche quest’anno la Confartigianato di Brescia patrocinerà e sosterrà l’evento ed il suo presidente, dott. E. Massetti, sarà il moderatore della cerimonia inaugurale di sabato 23 agosto che vedrà quale ospite principale il dott. PIERO BASSETTI, presidente della Fondazione Giannino Bassetti nata per lo studio della “responsabilità nell’innovazione”.
La XXIV Mostra Mercato ARTI e MESTIERI cercherà di condividere le linee programmatiche dell’EXPO 2015 il cui tema sarà ”Nutrire il pianeta, energia per la vita“, innalzando la natura al ruolo di protagonista, per una nuova coscienza/conoscenza ecologica del borgo con corsi tematici, escursioni, dimostrazioni artigianali, installazioni ed attività atte a riscoprire le proprietà e l’energia della natura terrena e spirituale. In un percorso rischiarato ad arte dal barlume caldo e tremulo dei ceri, ogni pietra rivivrà quale fiera ed orgogliosa testimone della storia della società biennese, divenendone quindi protagonista.
Come sempre gli angoli più nascosti del borgo medievale saranno abbelliti da tinte, essenze, manufatti e ritmi magici: artigiani ed artisti italiani ed internazionali faran vibrare le corde dell’anima al visitatore più annoiato con passione, creatività, fantasia, professionalità e qualità.
Due nomi fra i tanti:

Gherardo Frassa, artista camuno che ci ha recentemente lasciato, un “giardiniere” ironico, colto ed anticonformista che Bienno ricorderà con un’installazione poetica;

Giancarlo Gottardi, “uno scultore che disegna la scultura” esprimendo l’emozione del reale senza aver bisogno di raffigurare il reale, per rendere visibile l’invisibile ovvero la sua emozione.

Una novità: quest’anno anche la via e piazzetta delle Glere saranno interessate dal percorso della Mostra. I performers del Borgo degli Artisti che hanno preso dimora e bottega nel centro storico, installeranno qui le loro opere variegate, policrome, giovani e a volte aggressive.
Interverrà come sempre il Circolo degli Artisti di Saint Paul de Vence con cui Bienno sviluppa uno scambio artistico: un pittore, uno scultore, un fotografo ed un creativo musicale animeranno la Casa degli Artisti valorizzando la creatività quale espressione dell’immaginazione e dell’animo umano.



Rassegna stampa